Le grandi purghe staliniane

Era una gelida notte d’inverno del 1937. Un grosso furgone nero frena di colpo in una strada buia e deserta. Ne scende silenziosamente un gruppo di uomini armati, le ombre dei loro copricapi proiettano sui muri figure minacciose alla luce evanescente dei lampioni. Uno di essi sfoglia un blocco di appunti mentre un altro si accende la pipa … Leggi tutto

La storia della moneta

Quando si superò la fase dei libero scambio dei beni, comune a tutte le civiltà primitive, sorse immediatamente la necessità dell’Istituzione della moneta, di un simbolo cioè del valore del bene. Per le civiltà primitive — come già abbiamo detto — anche ai giorni nostri, la moneta rappresentata da oggetti vari, conchiglie, pelli, stoffe, attrezzi d’uso quotidiano, prodotti … Leggi tutto

Gli anni della Giovine Italia

Nel 1831, Giuseppe Mazzini durante il suo esilio a Marsiglia, fondò la Giovine Italia in sostituzione della Carboneria, considerata incapace di raccogliere le forze vive della nazione. Sotto l’ispirazione del grande agitatore, la Giovine Italia si propose il nobilissimo scopo di educare gli Italiani e particolarmente i giovani al culto del dovere e dell’amore per … Leggi tutto

Garibaldi, l’eroe del Risorgimento

Garibaldi fu il vero eroe del Risorgimento italiano. Era figlio di un padrone di tartana, oriundo di Chiavari, Domenico Garibaldi e di Rosa Raimondi di Loano, volle egli stesso seguire la professione paterna (malgrado il padre fosse contrario) imbarcandosi a 15 anni come mozzo e riuscendo, nel 1832, a diventare capitano marittimo. Durante uno dei suoi … Leggi tutto

Giuseppe Mazzini e il sogno dell’Unità d’italia

Giuseppe Mazzini fu un politico e letterato. Figlio di Giacomo, valente medico decorato della medaglia d’oro per il suo coraggioso comportamento durante l’epidemia colerica del 1835, ancor giovinetto mostrò una grande smania di sapere, in ciò secondato dalla madre Maria Drago e dai suoi educatori, gli abati gianseniti Luca Agostino De Scalzi e Giacomo De … Leggi tutto

Horatio Nelson: l’eroe brigante

Il vice ammiraglio Horatio Nelson passeggiava sul ponte della nave Elephant nell’aprile 1801, dopo il devastante bombardamento di Copenhagen che aveva visto la capitale danese e il suo porto semidistrutti da una pioggia di fuoco scatenata dalla flotta inglese di 20 vascelli da guerra. Questa azione era stata decisa dopo che i negoziati non erano andati … Leggi tutto

Il 1856: un anno decisivo verso l’Unità

Il Congresso di Parigi del 1856 sancì il fallimento della politica di pace europea voluta da Napoleone III. Cavour ne uscì con la convinzione che il Regno di Sardegna doveva attivarsi per l’unità dell’Italia.